Una trapiantatrice per il progetto Agricoltura Sociale

 

AGIRE sostiene il progetto “Agricoltura Sociale, promosso dall’Associazione Francesco d’Assisi di Cadoneghe (Pd).

La Cooperativa Francesco d’Assisi dal 2005 progetta e realizza interventi di promozione umana e di inclusione sociale di persone svantaggiate e/o disabili, proponendo servizi educativi e formativi che facilitino il loro inserimento socio-lavorativo. A tal fine, dalla primavera del 2011, ha avviato un progetto di Agricoltura Sociale, in partenariato con l’azienda Ennio Martini, oggi “Agrimart” di Padova, finalizzato ad offrire opportunità lavorative (tirocini lavorativi, Centri di Lavoro Guidato, ecc.), legate a processi di produzione, trasformazione e vendita di prodotti orticoli, a persone che necessitino di interventi di sviluppo e acquisizioni di competenze trasversali e professionali per una loro inclusione nel mondo lavorativo e sociale.

Con il termine “Agricoltura sociale” si intende quell’attività che impiega risorse dell’agricoltura per promuovere o accompagnare azioni terapeutiche, di mobilitazione, di inclusione sociale e lavorativa di persone svantaggiate o a rischio di esclusione sociale. L’attività agricola si presta bene a tal scopo in quanto contesto potenzialmente inclusivo di soggetti fragili, in grado di responsabilizzare i soggetti coinvolti e favorire una loro partecipazione attiva nei meccanismi di produzione.

 

Particolarmente idonea risulta l’azienda agricola con cui collabora la Cooperativa, che ha provveduto alla messa in sicurezza dell’area interessata dal progetto, all’eliminazione delle barriere architettoniche e alla progettazione/realizzazione di ambienti specifici per l’attività agricola.

 

Il progetto include la realizzazione di un punto vendita in cui gli utenti potranno sviluppare le loro competenze sociali attraverso la vendita ai cittadini e si sostiene in parte grazie alla vendita dei prodotti realizzati dall’attività agricola.

 

Per sviluppare ulteriormente l’iniziativa è necessario acquistare attrezzature (paciamatrice, trapuntatrice, trapiantatrice, ecc) che consentano di lavorare meglio, riducendo i tempi per la realizzazione di alcune operazioni in modo tale da poter curare maggiormente l’aspetto educativo/formativo dei ragazzi coinvolti nel progetto.

 

Il macchinario attualmente di maggiore necessità è la trapiantatrice, difficile da ottenere in comodato d’uso gratuito. AGIRE si impegna a sostenere le spese di acquisto di tale attrezzatura.